Non solo sci: due giorni nella città di Aosta

febbraio 12, 2016

Chi l’ha detto che in montagna si va solo per sciare o per divertirsi con gli altri sport invernali? C’è una città nel nord Italia che è una meta ideale anche per chi, semplicemente, vuole godersi un po’ di pace lontano dallo stress di tutti i giorni: Aosta. Se sotto San Valentino, ancora meglio, considerati i paesaggi estremamente romantici…

IMG_5819

Incastonata in una valle tra altissime montagne, questo piccolo centro urbano è accogliente e a misura d’uomo. Il nostro consiglio è quello di fermarsi a dormire per un paio di notti, e scoprire tutto quello che ha da offrire, a partire dalla sua tradizione culinaria.

IMG_5829

Se è la vostra prima volta qui e avete un partner da sedurre proprio per la cena del 14 febbraio, iniziate dall’Osteria dell’Oca e dal loro abbondante tagliere di specialità. Lardo, sanguinaccio con barbabietole e patate, salame e carne essicata, con le immancabili fontine.

IMG_5902

Tagliere che invece al Ristorante Da Nando viene servito addirittura con miele caldo e castagne.

IMG_5945

E ancora, l’Enoteca La Cave propone prosciutto artigianale locale. Avrete solo l’imbarazzo della scelta, insomma. E non solo per gli antiapsti, ma anche per la portata successiva, tra fonduta, bagnacauda, zuppe e…

IMG_5895

… proprio lei, la polenta, in questo caso con bocconcini di vitello cotti nel vino rosso.

IMG_5912

Tre cose da non perdere:

1. Le arcate del Criptoportico

Per un bacio speciale sotto la luce soffusa del porticato sotterraneo.

IMG_5844

2. La facciata della Cattadrale

Per stringersi la mano e guardare naso all’insù le statue sopra il portone.

IMG_5858

3. Le viuzze interne e i lboratori artigianali

Per trovare il regalo di San Valentino perfetto e dichiarare ancora e ancora il vostro amore.

IMG_5859

Bonus: prima di ripartire, concedetevi un dolcetto freschissimo nella Pasticceria Caffetteria Mafrica!

IMG_5861

«…la vecchia Aosta di cesaree mura
ammantellata, che nel varco alpino
èleva sopra i barbari manieri
l’arco di Augusto… »
Giosuè Carducci

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>