5 consigli per viaggiare senza rinunciare alle tue abitudini

febbraio 12, 2016

Viaggiare è una cosa stupenda, soprattutto se la destinazione è un paese lontano e dalla cultura molto diversa dalla nostra. Non si tratta, però, di una passeggiata, soprattutto a livello psicologico: sono in molti a credere che un lungo viaggio all’estero, magari un tour di 3-4 mesi in America Latina, possa lasciare spaesati e senza certezze. La colpa è della convinzione che le nostre abitudini quotidiane siano possibili solo a casa, e che non siano trasferibili all’estero: un grave errore che, spesso, ci frena psicologicamente e ci impedisce di andare alla scoperta del mondo. Ed invece è possibile fare tutto, anche all’estero: dal lavoro allo studio, passando per le amicizie e lo sport, non esiste un solo elemento della nostra routine che non possa essere replicato fuori dall’Italia. Vediamo insieme 5 consigli per viaggiare senza rinunciare alle nostre abitudini.

Travel 1

Studiare all’estero

Proseguire la propria carriera universitaria all’estero è semplicissimo. Potrete ad esempio iscrivervi ad un’università online come la Unicusano, frequentare le lezioni a distanza e agli orari che preferite voi. Grazie alla piattaforma di e-learning, infatti, avrete sempre a disposizione le video-registrazioni delle lezioni e tutto il materiale didattico che vi occorre, e che potrete scaricare comodamente dal vostro portatile quando ne avrete il tempo e l’opportunità. L’ideale per studiare senza rinunciare ad un viaggio.

Lavorare all’estero

Viviamo in una società molto dinamica, all’interno della quale le professioni autonome stanno trovando sempre più spazio e successo. In questo senso, quale occasione migliore per lavorare senza vincoli d’ufficio o contratti penalizzanti? Potrete ad esempio viaggiare all’estero e fare un lavoro autonomo legato al web, come ad esempio il web marketing o lo sviluppatore di siti web. E se avete la passione della scrittura, perché non cercare lavoro come giornalista nella sezione esteri di qualche importante quotidiano?

Mantenersi in forma

Lo sport non conosce confini, anzi. All’estero avrete sicuramente più possibilità di fare attività fisica ogni giorno. Un esempio? Le piste ciclabili che, all’estero, sono decisamente più funzionali che in Italia: potrete spostarvi in bici senza patemi, così da unire l’utile al dilettevole. Infine, grazie ai gruppi dei social, potrete sempre trovare appassionati del vostro sport preferito.

travel 2

Fare nuove amicizie

Forse la cosa più facile. Grazie ai già nominati social, ad esempio, è semplicissimo conoscere nuove persone. Esistono anche moltissime app per che permettono di trovare amici nella tua città. Una di queste, per fare un esempio, è Circle, che localizza le persone che si trovano nelle nostre vicinanze e ci mettono in contatto con loro. Vi basteranno pochi giorni, poi, per capire che tutto dipende dal vostro stato psicologico: se siete tranquilli e felici, riuscirete a conoscere tantissima gente, magari durante una festa nel weekend.

Risparmiare

Il couchsurfing è un’ottima soluzione per chi vuole risparmiare sul pernottamento e al contempo conoscere gente nuova. Iscrivendosi a questo sito, infatti, ci si può far ospitare a casa di un altro utente a costo zero. Ci sono utenti che mettono a disposizione un divano, chi una casa intera, chi addirittura ti prepara la cena o ti invita ad uscire con i suoi amici. Un’esperienza che consigliamo vivamente a chiunque viaggi da solo.

Un altro modo per risparmiare sull’alloggio è il House Sitting: custodire l’appartamento di chi è andato in vacanza. Questo servizio è molto in voga negli Stati Uniti e nel Canada perché vantaggioso sia per il padrone di casa che per l’ospite: il primo è sicuro che casa, animali e giardino vengano custoditi durante la sua assenza, il secondo, in cambio, viene ospitato gratuitamente.

Riguardo all’alloggio non ci sono dubbi: risparmiare è semplicissimo. Non resta che prendere il biglietto e partire!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>